I Santi Bevitori

I Santi Bevitori

 

 

La storia de I Santi Bevitori somiglia alla vostra.

Le stesse angosce, lo stesso desiderio di sedersi a un tavolo con un poveraccio e bere via ogni mestizia; le nostre glorie tascabili sono come le vostre.

Un paio di anni fa – eravamo un trio – abbiamo esordito vincendo un piccolo contest romano (il Jammin’ felt, al Felt Club), poi la famiglia si è allargata.

Proprio come è successo a voi, qualcuno ci ha abbandonati, qualcun altro è rimasto.

Oggi non ci sembra più di essere Luca, Lucio, Walter e Alessandro, ma è come se fossimo una cosa sola: un pensiero, un modo di fare.

Abbiamo scritto e inciso per altri come noi (c’è un tale, Giuseppe Venturino, che s’è piazzato terzo al premio Mia Martini 2013 con la nostra “A gonfie vele”).

Ci avete incontrati di recente, forse ci avete applaudito al Foollyk, forse ci siamo abbracciati al Mentelocale, forse ci avete ascoltato sulle frequenze di Radio Città Aperta, all’interno del programma Alternitalia di Gianluca Polverari, o magari abbiamo bevuto insieme al Contestaccio, dopo una lunga selezione che ci ha portati alla finale del Contestiamo 2014; tutti quanti – proprio come noi – aspettavate qualcosa.

Forse era l’Ep che segna il nostro vero inizio, il mese d’Aprile, anno del Signore 2014.

Ci abbiamo lavorato con calma, ma con la vostra stessa inquietudine, e l’abbiamo chiamato “ Presto verremo alle mani ”.